Archivi del mese: gennaio 2012

Nuova tappa di crescita

Mi emoziona solo scriverlo. Il Piccolo Uomo sta crescendo e a settembre affronterà (e noi con lui) un’altra tappa importante nella sua crescita: la scuola primaria. Settimana scorsa ho partecipato alla riunione di presentazione della scuola, delle attività e dei tempi previsti. Ed ora devo solo compilare il modulo di iscrizione. Lui sembra contento di questa novità, forse proprio perché “diventa grande”. vedremo poi, quando frequenterà, se questo entusiasmo lo manterrà.

Annunci

6 commenti

Archiviato in Io, mamma

Appuntamento speciale

Oggi il PiccoloUomo si presenterà a Lei, con questo bouquet di fiori. Dolce, come loro. Avranno una giornata intensa e speciale. Questa mattina andranno in piscina, poi il PiccoloUomo si fermerà a pranzo da lei e resterà anche nel pomeriggio a giocare. Oggi saranno due bimbi ancora più felici.

6 commenti

Archiviato in Io, mamma

2012

Anno nuovo. Tempo di bilanci. Tempo di buoni propositi. Tutto sommato non mi posso lamentare dell’anno appena passato: le cose positive sono state maggiori di quelle negative, e quindi il bilancio di chiusura è complessivamente positivo. Per il nuovo anno, ho il proposito di attraversare il mio personale Rubicone (secondo la psicologia della motivazione e della volontà, quando dobbiamo compiere una determinata scelta, attraversiamo il “Rubicone“, passando dal proposito all’intenzione) per quanto riguarda una decisione, difficile, da prendere. Oltre a questo, vi segnalo un articolo sui propositi per il nuovo anno, che farò anche miei: Vuoi un proposito? Lascio anche un augurio per questo anno, che possa essere ogni singolo giorno strepitoso:

‎”Vi auguro sogni a non finire, la voglia furiosa di realizzarne qualcuno. Vi auguro di amare ciò che si deve amare e di dimenticare ciò che si deve dimenticare. … Vi auguro passioni. Vi auguro silenzi. Vi auguro il canto degli uccelli al risveglio e risate di bambini. Vi auguro di resistere all’affondamento, all’indifferenza, alle virtù negative della nostra epoca. Vi auguro soprattutto di essere voi stessi” (Jacques Brel)

 

9 commenti

Archiviato in Io, donna